Cani e bambini provano le stesse emozioni
Image
I cani, come i bambini, provano lo stesso tipo di emozioni e, quindi, nutrono verso il loro amico umano gli stessi tipi di sentimenti. A rivelarcelo una recente ricerca condotta negli Stati Uniti. Chi ha avuto la fortuna di usufruire della stupenda compagnia di un amico a quattro zampe la risposta l’ha già trovata spontaneamente, osservando il comportamento del proprio cane giorno per giorno.
Ma oggi, a darci una autorevole conferma scientifica è il neuroscienziato Gregory Berns, della  Emory University (in USA). Tutti i cani provano emozioni alla stregua degli esseri umani, anche se, trattandosi di sentimenti dettati da una ragione molto meno complessa ed evoluta, probabilmente sono più simili a quelli dei bambini.
A tale conclusione Berns ci è arrivato dopo aver effettuato alcuni esperimenti su numerosi cani. In particolare, venivano compiuti alcuni gesti davanti gli animali che lasciavano intendere loro la possibilità che stesse per accadere qualcosa di piacevole. Nel frattempo, mediante risonanza magnetica venivano registrate tutte le attività cerebrali dei cani sottoposti a quei gesti. Di fronte ad un’azione che per l’animale rappresentava qualcosa di piacevole (come il ritorno a casa del padrone, una carezza, etc..), la risonanza magnetica ha evidenziato come si attivasse una zona specifica del cervello canino chiamata nucleo caudato, la stessa zona che viene attivata nell’uomo quando è in procinto di attendersi qualcosa di piacevole o di gioioso.
“La neuroscienza chiama questa similarità tra cani e persone una ‘omologia funzionale’ , in questo caso può ben essere l’indicazione delle emozioni canine“, queste le dichiarazioni scritte dal neuroscienziato sul prestigioso New York Times.
Insomma, prendersi cura di un fedele amico a quattro zampe in casa, è come prendersi cura di un bambino: ora ne abbiamo anche la prova scientifica!

articoli di Angelo Faustino Russo
 
< Prec.   Pros. >